mercoledì 17 gennaio 2018

La Francia da terra del "virus rivoluzionario" a incubatrice dell'islamofobia e del rozzobrunismo


Zemmour: «La laicità alla francese è il nuovo cibo della propaganda islamica». Onfray: «Siamo già nel regime della sottomissione». Naipaul: «La più potente minaccia al mondo dopo il Nazismo» 

Stefania Vitulli Giornale - Dom, 14/01/2018

Il contributo del sen. prof. Mario Tronti - Spirito Prono - al genere letterario della fantascienza: un'antologia di racconti

Come più volte detto, l'inspiegabile soggezione intellettuale nei confronti di quest'uomo - un culto trasversale che va dai realpolitici del PD ai negrieri fricchettoni passando persino per studiosi serissimi ma politicamente negati - spiega molto dello stato in cui versa la sinistra italiana [SGA].

Il demone della politica. Antologia di scritti (1958-2015)Mario Tronti: Il demone della politica. Antologia di scritti (1958-2015), Il Mulino

Risvolto

Questa raccolta di scritti di Mario Tronti, la prima a coprire l'intero periodo della sua produzione teorica, nasce dalla constatazione di un consolidato ritorno di interesse nei confronti del suo pensiero, oltre che dalla sostanziale irreperibilità di molte sue opere. Corredata da un'introduzione che ne storicizza il percorso politico e teorico, l'antologia offre una ricostruzione unitaria del pensiero di un intellettuale novecentesco tra i più conosciuti e internazionalmente citati, evidenziandone tanto le continuità quanto le fratture teoriche. Gli scritti selezionati sono raggruppati in quattro sezioni cronologiche, che individuano diversi periodi nel corso dell'evoluzione del pensiero di Tronti: "Il punto di vista" (1958-1967); "Il politico e il movimento operaio" (1968-1984); "Realismo e trascendenza" (1985-1998); "Pensare il Novecento" (1999-2015). In ciascuno di questi periodi l'autore sottopone a critica e in parte ripensa le proprie categorie, aprendo di volta in volta nuovi campi di ricerca e nuove prospettive per l'azione politica. Riproponendo i frutti più significativi del lavoro di Tronti, il volume risponde non solo a un'esigenza ricostruttiva e periodizzante, ma esprime una specifica natura interpretativa, caratterizzandosi come un utile strumento per la ricezione critica dell'intera opera trontiana.

La lotta di classe diretta dai ricchi e il fondamento materiale della loro egemonia in Italia


Il "femminismo liberale" Herrenvolk e le "differenze ormonali"


Un episodio della colonizzazione della Palestina dopo la Seconda guerra mondiale usato in chiave apologetica verso lo Stato di Israele






















Le lettere di Tocqueville a Vivien


Michelangelo e l'avvio della modernità



Il mito del genio Leonardo nasce con il fascismo: un convegno e una mostra




Avvenire Alessandro Beltrami domenica 14 gennaio 2018